DUE ANIME UN UNICO CAMMINO presentazione della silloge poetica di Marzia Badaloni ed Emiliano Scorzoni, 14 ma

2022-03-11 11:19

FRAMIC

ARTOTEK,

DUE ANIME UN UNICO CAMMINO presentazione della silloge poetica di Marzia Badaloni ed Emiliano Scorzoni, 14 maggio 2022

DUE ANIME UN SOLO CAMMINO   Silloge Poetica di Marzia Badaloni ed Emiliano Scorzoni14 maggio 2022

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poesie d’amore, un argomento triturato, pestato, polverizzato e ridotto in briciole… per parlarne ancora oggi occorre abbassare la voce e la luce, occorre ascoltare il cuore illuminato dall'anima e lentamente perdersi fidandosi, buttandosi senza sapere di avere le ali.

Tutto questo i poeti lo sanno … quando ci portano con loro per mano nei loro ricordi e nelle loro emozioni, regalandoci immagini e sensazioni universali che ci fanno sentire il senso del tutt’uno.

Ci fanno vedere di cosa siamo fatti, carne impastata di umanità e fragilità insieme a piccoli frammenti di stelle, di abbracci, di lacrime, protesi per sempre al ricongiungimento con l'infinito, con il profondo desiderio che il divino che è in noi possa essere riconosciuto e risplendere illuminando il mondo.

Là dove i concetti del maschile, del femminile e del tempo,  si fondono, declinandosi in una moltitudine di significazioni e manifestandosi nella forma di espressione più sublime dell’uomo, la Poesia.

La bellezza che dà nomi e colori alle cose del mondo giunge a noi attraverso il sentimento che ci appartiene ed è sostanza del nostro essere, talmente profondo e irraggiungibile che ci muove nella vita come grafite sopra un’enorme calamita. 

Il mondo gira con lui e così l’universo e così anche un piccolo fiore quando si schiude al primo raggio di sole al mattino, sentendo l’arrivo della primavera.

Il nostro respirare, il nostro stesso esistere esprime la mirabilia di un atto d’amore e si manifesta nei nostri differenti linguaggi e gesti fino a condurci come affannose api operaie nella costruzione di relazioni che nutrono il nostro bisogno primario.

In questa meravigliosa silloge, il lettore è accolto dentro abbraccio esperienziale, di pura vita. L’incontro di due grandi poeti come Marzia Badaloni ed Emiliano Scorzoni, riporta la poesia ad una dimensione quotidiana fruibile, in tasca, sul comodino, nello scomparto di uno zaino, in viaggio, al bar con gli amici o nel letto fra due innamorati. La poesia si conferma ancora oggi, non solo bellezza formale ed esercizio estetico, ma strumento analitico per comprendere il nostro tempo e il nostro intimo sentire, ecco perchè non potrà mai essere scontato parlare d’Amore in ogni tempo ed in ogni dove.

 

 Prefazione di Francesca Micacchi

schermata-2022-04-03-alle-22.19.33.png

Introduzione

a cura di M. Badaloni 

Una silloge realizzata da due poeti con identità diverse,

una maschile l’altra femminile, rischiando lo scontro dialettico.

E’ stato come camminare sul filo dell’equilibrista 

per divenire funamboli del verso.

Rischiare, fare ricerca, è un dovere dell’artista,

confrontarsi con la solitudine del foglio bianco.

Non basta declamare, occorre andare oltre e forse, 

provare una nuova esperienza, pagina dopo pagina, 

proporre le differenze nell’esprimere le poesie…

e le infinite insanabili visitazioni delle emozioni.    

Questa silloge è il frutto di un percorso inverso e verso, 

dove i nostri autori si sono incontrati, scontrati, uniti. 

Un viaggio nelle diversità profonde divenute punti di contatto, dove la Poesia travalica la normalità,

 evidenziando la fase onirica degli autori. 

ARTOTEK associazione culturale e movimento artistico ROMA
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder